Appuntamento On air su Radio MBun

mbun

La radio mi chiama, la radio mi ama, la radio mi… sfama!
Stasera, alle 19.00, La Lettrice vis à vis torna on air masticando.
A Radio MBun e sotto l’occhio vigile della figliola che viene a indagare sulla madre mediatica, proverò a dire qualcosa di pertinente per chi è in coda in macchina, prepara la cena, aspetta il bus o l’aperitivo. Sarò l’oliva nel vostro martini. Anche io secca e non agitata.
All’interno dell’appuntamento settimanale del programma “Libroterapia” vi proporrò anche la mia personale Top5 di titoli, parole e frasi
Ci sentiamo stasera sul web!

La Lettrice vis-à-vis incontra i Lettori in Carretto

VENERDÌ 30 OTTOBRE dalle 10.00 alle 18.30
Rocca dei Rossi – San Secondo Parmense (Parma)

Un anno fa i piccoli Lettori In Carretto di San Secondo Parmense hanno cominciato a battere le strade carichi di storie da leggere ai passanti. Intrepidi, indomiti, minuscoli militanti della pagina ad alta voce, hanno trasportato le loro storie preferite tra i ciottoli per portarle a chi non sapeva di averne bisogno.
La Lettrice Vis-à-Vis non poteva lasciarseli scappare: fra carretti ci si intende!
Venerdì, tutto il giorno, in occasione di Libriamoci, la festa della Lettura ad alta voce è finalmente l’occasione per incontrarci.
Sarò con loro per raccontarmi con la mia piccola BIBLIO-BIOGRAFIA, lasciando che a dire chi sono, cosa faccio, come, quando e perché siano le pagine dei miei libri preziosi.
Allestirò il salottino vis-à-vis per intrattenere tutti gli ospiti che nella giornata presso la meravigliosa Rocca dei Rossi parteciperanno a “La voce é la realtà di una minima parola” – Festival di lettura ad alta voce.
Infine condurrò un workshop per i piccoli Lettori in Carretto, condividendo i miei preziosi segreti di lettrice vis-à-vis, per insegnare anche a loro a trovare “la storia giusta per la persona giusta”
Se passate nei dintorni di Parma, non fateveli scappare (loro e le incedibili maestre che li accompagnano): la parola è nelle loro bocche, nelle loro orecchie e… nel loro carretto!

Viva voce

Per chi si fosse persa la diretta dalla Luna’s Torta, ecco quattro chiacchiere fra la Lettrice vis-à-vis e Daniela Trebbi, su Border Radio per l’appuntamento con Radio Doggy Bag.
Tra un fagottino alle verdure e una meravigliosa torta alle nocciole, con la bocca piena (ma non ve ne accorgerete), si parla di libri, di incontri notevoli, di fughe rocambolesche, scoperte inquietanti e amicizie importanti. E anche di pulci, pensate…
Si sorride molto, si galleggia in superficie e si esplorano le profondità, come in ogni ottima relazione.
Buon ascolto!

Pausa pranzo “On Air”

Ci sentiamo in pausa pranzo?

Radio 2

Oggi, dalle 13 alle 14 si pranza alla Luna’s Torta, libreria con cucina di San Salvario (Torino), ai microfoni di RADIO DOGGY BAG.
Daniela Trebbi, la conduttrice della trasmissione, mi intervisterà e chiacchiereremo fra una portata e l’altra. Se siete a pranzo con noi potrete ascoltarci dal vivo.
Si parlerà della Lettrice, di vecchi e nuovi progetti, ma anche di Pulci (eh, queste le conoscete poco…), di spazio pubblico, anfratti personali,  scoperte e… coperte (l’inverno sta arrivando!)

Se non riuscite a venire di persona, il programma potete ascoltarlo DOMANI (giovedì) dalle 13 alle 14 su BORDER RADIO, e dalla prossima settimana in podcast.

Appuntamento con letteratura in movimento

Se Maometto non va alla montagna…

download

Sabato 10 e domenica 11 ottobre 120 Librerie indipendenti, antiquarie e di reminders scendono in strada e allestiscono la più lunga libreria d’Italia: PORTICI DI CARTA.
Con loro, 40 piccoli editori piemontesi e un programma di incontri, passeggiate letterarie e attività per ragazzi (programmaportici-di-carta-2015-mappa
La Lettrice vis-à-vis, pioniera e militante della letteratura portata in strada non poteva certo mancare. Non la trovate nel programma, ma potete facilmente intercettare il suo accogliente salottino tra Piazza San Carlo e Via Roma, SABATO dalle 14.30 in poi e DOMENICA dalle 10.00 alle 15.00

…e DOMENICA 11 dalle 16.00 il carretto con un catalogo speciale tutto in movimento si trasferisce al Hub Cecchi Point per accompagnare i CAMPIONATI DI CICLOMECCANICA 2015.

flyer-camp_04

Una bicicletta e l’arte di restituire in forma creativa e rinnovata il materiale esistente accomunano la Lettrice e la banda di appassionati che per una giornata si sfideranno nel trasformare ammassi di rottami in nuovi e originali veicoli a pedali.
Quali pagine accompagneranno i prodi nell’impresa? Dovete venire sul posto per sentirle, e per apprezzare di persona, partecipando all’asta dei pezzi realizzati, un motto universale: “SI – PUÒ – FARE!”

Festivaletteratura 2015: paesaggio vis-à-vis

Qualcosa di me, qualcosa di voi

(c)Daniela Trebbi
(c)Daniela Trebbi

Lascio Mantova carica di storie, scambi, visi e frammenti di vite altrui, che condivido qui con parole e la galleria di Facce vis-à-vis a Festivaletteratura 2015.
L’appuntamento sarà spero all’anno prossimo per festeggiare 20 anni di un Festival che ha contribuito a disegnare, su pagine sovrapposte di carta da lucido, un paesaggio articolato e unico: una città incantevole, la rivelazione e l’ospitalità di mondi spesso invisibili (i cortili, i palazzi, gli autori), l’aggregazione delle molecole (i lettori dispersi, infine riuniti), la circolazione del reale conciliato al virtuale (la carta si fa parola, senza dissolversi).
… continua a leggere

LA LETTRICE e FESTIVALETTERATURA: dove e quando

LA LETTRICE VIS-à-VIS A FESTIVALETTERATURA (Mantova)
da mercoledì 9 a domenica 13
10.3012.30 e 15.3018.30
è in
PIAZZA SORDELLO presso la TENDA DEI LIBRI

tenda dei libri

Ad accogliervi, il salottino itinerante sbarcato dalla bicicletta, il carretto con gli autori 2015 e il NUOVO CATALOGO di titoli, parole chiave e idee che La Lettrice ha composto per voi.
Oltre 450 suggestioni per trovare insieme la pagina giusta nel momento giusto!

PRENOTAZIONI
Vista la massiccia affluenza dell’edizione precedente, quest’anno sarà possibile effettuare un numero limitato di PRENOTAZIONI cui saranno riservati 45′ ogni giorno all’inizio delle sessioni. Già a partire da oggi, chi fosse interessato può mandare un messaggio privato sulla pagina fb, una mail o contattare in loco, da mercoledì, l’assistente della Lettrice, l’ottima Daniela Trebbi.

IMG_7717

L’anno scorso sono stati ospiti della Lettrice, sotto la tenda e a pochi giorni dall’inizio ufficiale del Festival, i promettenti ragazzi di Blurandevù. Ve li ripropongo come augurio: a prestissimo!

La Lettrice per Festivaletteratura: Bunker Diary

Da oggi, qui (I LIBRI della Lettrice) e sulla pagina facebook della Lettrice vis-à-vis, le mie schede dei libri catalogati per Festivaletteratura di Mantova. Vi propongo un piccola sintesi della mia lettura e un’indicazione per la destinazione d’uso, sorta di indicazioni terapeutiche se preferite. Nel solco del lavoro che sto conducendo, provo ad anticiparvi chi potrebbero essere, a mio avviso, gli ideali destinatari dei libri che incontro. Per completare il tutto, il link alla sinossi ufficiale, così il 9 settembre sarete davvero preparati.

Pronti? Cominciamo con un pezzo forte, in tutti i sensi

– nel Catalogo de La Lettrice vis-à-vis per Festivaletteratura –
Kevin Brooks, BUNKER DIARY (Piemme Edizioni)

Bunker

INDICAZIONI: per quelli che “io non ho bisogno di nessuno”; per chi preferisce le domande alle risposte; per chi si interroga sul significato del tempo; per chi scrive e deve decidere per chi lo faccia

LA MIA LETTURA: Sei stanze, sei letti, sei comodini, sei notes, sei sedie intorno a un tavolo, un bagno, una cucina, un ascensore senza pulsanti, un orologio.
Questo è ciò che trovi intorno a te se sei Linus, sedicenne inglese, e ti svegli in un bunker con il sapore di cloroformio che ti graffia la gola.
Chi ti ci ha portato? Perché? Cosa intende fare di te e di coloro che ti raggiungeranno? Cosa accade al tempo, interno ed esterno, mentre tu conti i secondi? Cosa sei disposto a fare per scappare? Cosa sei disposto a sacrificare?
Un diario dal bunker raccoglie i tuoi interrogativi e li fa miei. Fino all’ultima pagina.

Per saperne di più: http://www.edizpiemme.it/libri/bunker-diary

Mantova… arrivo!

Lettrici, lettori, amici, simpatizzanti, curiosi, dubbiosi (soprattutto voi, sì), dal 9 al 13 settembre La Lettrice vis-à-vis vi aspetta nuovamente a Mantova, per Festivaletteratura 2015

Un carretto pieno di libri nuovi e ricchi, pagine scritte dagli autori ospiti al Festival e catalogate per aiutarmi a trovare la pagina giusta per la persona giusta.

Ancora non lo immaginate, ma fra le righe di una memoria, tra le sillabe scarne di una poesia, nella descrizione di un’isola o nel tratteggio del paesaggio dell’aria, nel fiato sospeso dell’assassino e tra i singulti della risata di quel ragazzino… in questo e in molto altro si custodisce uno sguardo prezioso sui pensieri che vi attraversano. Dovete solo fermarvi a fare due chiacchiere con me, permettermi di ascoltarvi e fidarvi: io e i miei libri abbiamo da offrirvi il punto di vista che vi mancava.

Mettetevi in fila con pazienza. Io vi aspetto! Il programma completo lo trovate qui: http://www.festivaletteratura.it/ Luoghi e orari della Lettrice vis-à-vis in un prossimo aggiornamento

Bartlebee Vis-à-Vis in azione

Qualche immagine che non rende giustizia della campagna (altro che Russia) di diffusione di ottima letteratura e personalissime letture in atto sul versante orientale ligure in queste settimane.
Per seguire appuntamenti e sviluppi, cercate gli aggiornamenti sulle pagine facebook della Lettrice vis-à-vis e di Bartlebee Vis-à-Vis

Con La Lettrice in vacanza? BartleBee Vis-à-Vis!

Siete pronti? Siete in LIGURIA (zona est, Golfo dei Poeti, e affaccio sulla TOSCANA)?

grafica bartlebee vis a vis

da LUNEDÌ 6 a domenica 26 luglio 2015

BARTLEBEE l’ape-Libraia di BARTLEBOOK avrà una guida molto speciale: La Lettrice vis-à-vis!
Lascerò infatti per qualche settimana bici e carretto per salire a bordo della più piccola libreria che potete immaginare. Missione speciale: impollinare con i nostri libri i lettori del Golfo dei Poeti e le vostre vacanze.

BartleBee conterrà una selezione studiata per l’occasione con Alessandro Lana, il libraio di Bartlebook, e mi permetterà di svolgere uno speciale lavoro di consulenza letteraria: decine di volumi studiati e catalogati al fine di individuare la pagina o il romanzo adatto a ciascuno di voi… e i libri da acquistare a portata di mano!

Consigli, ricerche personalizzate, chiacchiere sotto la tettoia e, per chi lo desiderasse, la possibilità di richiedere una vera seduta di consulenza e lettura vis-à-vis, in speciali appuntamenti dedicati.

La Lettrice vis-à-vis riceverà OGNI GIORNO gli ospiti sul suo sgabello: per sapere dove trovarci, seguite il calendario sulla pagina facebook della Lettrice e su quella della Libreria.

Passate parola e venite a scoprire qual è la storia giusta per voi.

Oerol Let me Read you / The Covers

Welcome! Benvenuti!
HERE
the covers of the HUMAN LIBRARY / Oerol 2015.

composit
Browse the covers of the volumes contained in our small collection (the Titles are original artworks of the Authors).
Enjoy, follow the blog for updates and wait until late summer… the entires volumes will be published soon!

Non si giudica un libro dalla copertina? Siete sicuri? Ma li avete visti loro che belli che sono? Dopo l’estate pubblicherò anche le pagine che abbiamo scritto insieme a Terschelling. Seguite il blog per gli aggiornamenti, sfogliate copertine e titoli (di cui essi stessi sono autori) e… BUONA LETTURA!

Oerol Terschelling with the support of In Situ Network

Oerol: LET ME READ YOU!

Artistic residency in Terschelling (ND) for a site specific investigation
with La Lettrice vis-à-vis
12-19 june 2015

Oerol-logo

TALK TO ME

Let’s build together the human library of Oerol Festival 2015

Answer one at a time my curious questions
I am a reader, of books and people

We have the intention that I will come back in Oerol 2016 with a site specific library, and the right page of the right book for all of you!

Your words, my own and those of the books will build the first participatory narration of Terschelling

You will follow here every step of the investigationin the Terschelling’s human landscape during the year

WHAT IS YOUR TITLE?

Residenza artistica con ricerca sul campo, per La Lettrice vis-à-vis.
Si parte per mappare un’isola, il suo incantevole Festival con appuntamenti disseminati fra dune e prati, il suo enorme e curioso pubblico.
L’obiettivo? Catalogare con originali interviste, realizzate a cavallo di una bicicletta ovviamente, pubblico e abitanti. Raccogliere attraverso domande bizzarre una collezione di identità narrate, da incrociare in futuro con la letteratura mondiale. Costruire, nel corso dell’anno, una libreria che risuoni con il paesaggio umano intercettato, catalogarne le pagine e infine tornare per restituire una lettura lunga un anno, con il metodo della Lettrice vis-à-vis.
Seguite questa nuova pedalata sulla pagina dedicata!

La Lettrice vis-à-vis has received a mobility Aid by the IN SITU network, in the frame of the META project. This project has been funded with support from the European Commission (DGEAC Culture program).

La Lettrice al SALONE DEL LIBRO 2015

Due programmi densi e articolati, due progetti arditi e originali: quest’anno, per la nuova edizione del Salone del Libro di Torino la Lettrice vis-à-vis si propone così!

RESPIRI DENTROStorie e pagine di vita per abbattere i muri dell’incomprensione e dell’invisibilità
Libreria La Torre di Abele (Via Pietro Micca 22, To)
Sabato 16, h 18: Pino Roveredo, Monica Murru, Sandro Bonvissuto e Mario Togliani
Domenica 17, h 11: “Ricci, limoni e caffettiere” a cura dell’Associazione Lisda e PIn onlus.
Interviene Donatella Sasso
Mercoledì 20, h 18: “Cattivi”, di Maurizio TORCHIO, (Einaudi).
Si può raccontare un libro in 10 minuti lasciando parlare le sue pagine? Si può raccontare la vita “dentro”, dentro la reclusione, la marginalità, la sopravvivenza, la diversità, trovando il filo rosso delle cose che abbiamo in comune?
Con la Lettrice vis-à-vis questo filo sarà rintracciato tra le pagine, annodato a parole chiave e idee, restituito attraverso la lettura di brevi frammenti di testo.

“LA LETTRICE PER VOLAND
Salone Internazionale del Libro di Torino (Lingotto Fiere, Stand D80-F81, Pad.1)
Domenica 17, ore 15.30 e 17.30
La Lettrice vis-à-vis vi porterà nell’atmosfera inquietante di un mondo in disfacimento, divorato da se stesso, nel “Terrarium” di Giorgio Manacorda.
Ascolterete i “Criminali” di Philippe Djian confessarsi, nell’ordinario delitto del sopravvivere.
Apprezzerete la luce vivida che investe le ombre di Bucarest nell'”Abbacinante” romanzo di Mircea Cărtărescu.
E assaporerete tutto questo con l’unica ebrezza degna di tal nome: quella condivisa con una bottiglia di Champagne, “Petronille” e Amélie Nothomb.
Seguiteci: le loro parole sono pronte a diventare vostre con… qualcosa di personale.

Nota: il progetto originale con il quale si propone quest’anno al Salone La Lettrice vis-à-vis si deve in gran parte alla felice intuizione di Rocco Pinto (Libreria Il Ponte sulla Dora) e ai suoi incontri “10 lettori per…”.
Gli incontri nella sua libreria sono stati un’ottima palestra per il perfezionamento della tecnica di mappatura dei testi messo a punto dalla Lettrice, ora in grado di raccontarvi un libro in 10 minuti.
Questa sì che è promozione della lettura!

Sommersa di lavoro!

Mentre si accumulano gli appuntamenti e i libri da “lavorare” in vista del Salone del Libro 2015 (presto notizie!), come vedete sono letteralmente sommersa di lavoro!

Catalogo della Lettrice vi-à-vis per piccoli, dentro o fuori
Catalogo della Lettrice vi-à-vis per piccoli, dentro o fuori

La novità assoluta di un catalogo per piccoli (dentro o fuori che siano) mi riempie di euforia e agitazione, ma grazie ad anni di pratica con la figliola, maneggio i contenuti con una certa competenza.
I piccoli “mostri” che domenica 10 maggio, alla Casa del Quartiere di San Salvario (To), durante Di Giostra in Giostra, esigeranno la pagina giusta per loro non resteranno a fauci asciutte.

La Lettrice Di Giostra in Giostra

Domenica 10 Maggio 2015
Casa del Quartiere di San Salvario
Via Morgari 14, Torino
dalle 15.00 alle 18.00

Immagine

La Lettrice vis-à-vis e il suo speciale catalogo under 15 (ma con qualche concessione più matura, per gli accompagnatori) vi aspetta per un giro in giostra!
Una pagina, una storia, un’immagine da raccontare giusta per ognuno dei piccoli ospiti che vorranno accomodarsi sullo sgabello o sul tappeto accanto alla libreria più personale che ci sia.
In 10 minuti e 4 chiacchiere, ognuno tornerà a casa con la sua favola su misura: garantito!

Ma non sarò sola, eh!
Di Giostra in Giostra è un luna park d’artista dove il pubblico non è sotto al palcoscenico, così come accade negli spettacoli tradizionali, ma si ritrova mappa alla mano, accanto ai performer come parte integrante dello show e come in un vero luna park, per poter “salire” sulle giostre ogni spettatore viene munito di gettoni uno per ogni performance. Un’esperienza da vivere rimbalzando fra cantastorie, saltimbanchi, teatranti, ballerini, burattini e cacionari, nella fantastica cornice della Casa del Quartiere, appositamente travestita per Di giostra in giostra.

Salite anche sulle giostre di: Davide Baldassarri, Silvia Lainado, Marta Pistocchi (Milano) e Juri Grosso. E BUON DIVERTIMENTO!

http://digiostraingiostra.wix.com/giostre
digiostraingiostra.wordpress.com
www.facebook.com/digiostraingiostra

Youbookers incontra la Lettrice

Giorgia

Giorgia Strada, blogger di youbookers.it, è stata mia graditissima ospite via Skype in un’uggiosa giornata domenicale.

Per “ringraziarmi” (dice lei) mi ha posto domande inconsuete e ne ha tratto questa esplorazione molto personale.
Ho avuto l’occasione di riprendere il filo, io stessa, di un discorso che a volte pedalando veloce non ho il tempo per afferrare.

Adesso cosa mi dovrò inventare io per ringraziarla adeguatamente? Si accettano suggerimenti (dopo la lettura, s’intende)

“La Lettrice vis-à-vis: quando la lettura diventa un incontro di strade”

Ritorno a Mantova (on air)

Elsa Riccadonna e RadioBase Mantova ospitano la Lettrice vis-à-vis per quattro chiacchiere e un consiglio di lettura all’interno del programma “Alza il volume”.

Dopo i successi di Festivaletteratura, a Mantova si sente ancora la mia voce, per condividere qualcosa che abbiamo in comune. Che fortuna!

Ascoltate qui:

Alza il volume week-end 21 marzo

Una Lettrice da collezione!

Per festeggiare un anno di facce vis-à-vis (GRAZIE!), da oggi la faccia la metto io, e non solo in foto.
Vi regalo una piccola collezione di PAGINE VIS-à-VIS, incorniciate, commentate e pronte all’uso.

Perché? Seguite i miei suggerimenti, potreste trovare la pagina di cui avete bisogno in questo momento, amare un libro che non avevate ancora considerato, approfittare di un altro punto di vista. Magari vi aiuterò solo a passare il tempo, chissà…
La pagina giusta per il momento giusto arriva quando meno te lo aspetti.

Per essere sicura, vi proporrò zeppette adatte a spostare ogni equilibrio e giocare in ogni momento.
E in questo #1 sarò completamente onesta e sincera riguardo le mie buone intenzioni. Vedere per credere!

Didascalia senza foto

Sono quattro. Sono bellissime.
È la prima cosa che dico loro quando mi si parano davanti, con gli occhi spalancati di meraviglia davanti al mio salottino che definiscono a loro volta “bellissimo!”.
Cosa dire, siamo d’accordo. Un ottimo inizio.
Le tre più grandi, sui 16 anni, dopo poche parole di spiegazione elogiano l’idea e il lavoro, e vogliono provare. La terza, un poco più piccola, chiede molto pragmaticamente: “Bellissimo, sì, ma quanto costa?”. Scommetto (e vinco) che ha l’età di mia figlia. A 12 anni si controllano le vele, prima di prendere il mare (solo pochi anni dopo ci si butterà con gioia nella tempesta su bagnarole improponibili, vai a sapere perché).
Stabilito che la ricompensa sarà espressa in base a quanto si può e si sa (oltre al borsellino, è apprezzato condividere il bagaglio di entusiasmo), quattro paia d’occhi si tuffano nella scatola dei cataloghi.
Olga è la prima. Si butta, attratta dalla vertigine del volo, in un movimento fluido che la accompagni nell’esercizio di capovolgere il mondo. La saggezza 12enne non si smentisce.
La segue Lucrezia, che ha una collezione di buoni propositi da incrociare con la memoria e nutrire di sane abitudini per generare sorprese. La scelta della sua pagina è una delle più impegnative che ricordi, ma ci lascia entrambe curiose e appagate, mi pare.
Virginia ha il giallo di una margherita fra i capelli, quello di una corsa nel grano sulle calze che le fasciano gambe lunghe, quello del sole spuntato all’improvviso in questa giornata nello sguardo rapido che si posa su ogni cosa. Mentre mi racconta dell’emozione di una sorpresa regalata all’amica, io le restituisco la possibilità della scelta che è gentile definizione di sé, in una poesia.
Della quarta fanciulla conservo solo uno sguardo sorridente e fuggevole, un paio di foglietti abbandonati sulla scatola, un saluto rapido, non so se timido o frettoloso. La rassicurante percezione che ci sia una prossimità ideale per ciascuno, e che la mia casa le si adatti senza sforzo apparente.
Di nessuna di loro, contrariamente al solito, ho la foto.
Il telefono era in custodia alla mia bambina, rimasta a casa mentre speravo di dare un senso a questo pomeriggio.
Quattro altre “bambine” hanno risposto alla mia domanda.
Grazie.

Dedica ai tuoi Eventi Qualcosa di personale

Organizzi un Festival? Gestisci una Libreria? Hai in programma una serata speciale nel tuo Locale? Il tuo Ristorante ha bisogno di un menu alternativo? La tua Casa merita un tocco con Qualcosa di Personale?
Per ogni occasione La Lettrice vis-à-vis ha una proposta su misura: PROVA!

Ditelo con…

Esiste “ditelo con un fiore” ma vale anche con la pagina di un libro. Certo, se è Anna Karenina non è un bel messaggio, occhio!
Forse è meglio che vi rivolgiate a una consulente professionista, una che di pagine ne abbia a bizzeffe e che trovi le righe perfette per voi. Anche in situazioni estreme e drammatiche come le feste comandate (più a comando di San Valentino si muore!).
Ecco il pronto soccorso collettivo offerto ieri sera nel corso del Varietà al Teatro della Caduta

Insomma, coraggio, scrivete, chiamate, venite sabato e domenica in Piazza Carignano (To). Non tremate e ricordate che non occorre avere tutto in testa, basta sapere dove andare a trovarlo (possibilmente non nella fruttiera, come il volontario Paolo di ieri sera, eh!!!)

Manca solo la figurina!

Gennaio. Riassunto di un mese ad alta visibilità per la Lettrice vis-à-vis. Manca solo mi facciano la figu, ma non risulta ancora nessun album di stravaganze atto a contenermi.

CARTA STAMPATA: fatto! (La Stampa e Panorama). Grazie agli articoli di Diego Molino e Gianni Pintus, a molte persone è saltata la pulce nell’orecchio (due piccioni con una fava!), hanno capito meglio quello che faccio (la mia autobiografia “Non si capisce”®), sono venute a cercarmi in strada (una donna da marciapiedi), per telefono, su internet. Secondo me anche il postino ha una mezza idea…
Grazie, vi ricordo che però non sono una capra, non vivo di carta, quindi continuate anche a portare da mangiare come in passato, che gradisco.

TELEVISIONE: fatto!

prime diec

Samuele Marabotto mi ha intercettata in Piazza Carignano per “Prime Dieci Pagine“, il suo programma culturale su rete7. Nei primi minuti della trasmissione, qualcosa di diverso dal solito: due dritte su come entrare nel mio salotto, e quanto si tratti di davvero di casa mia, di qualcosa che mi appartiene un poco più intimamente di un “semplice” lavoro.

RADIO: fatto!
Gianluca Mezzafemmina mi ha ospitato, insieme a Francesco Vigna e la sua chitarra, nel fantastico circolo di amici che anima ogni martedì il programma ProLoco su Radio Ohm. Tra una parola e l’altra, c’è stato il tempo per condividere alcune delle pagine scelte dai presenti attraverso un piccolo gioco (il “titolo” più richiesto riguardava, pensate un po’, le domande da condividere) e farsi intervistare con 3 quesiti secchi e senza scampo. Roba da matti!

Pro Loco a RadioOhm / Foto: Ian Deady
Pro Loco a RadioOhm / Foto: Ian Deady

E poi c’è stata Mario and the City su M2O. Dieci minuti per conoscersi e capirsi. Un momento di leggerezza e profondità simultanee, come capita solo in certi vis-à-vis (e poi dicono che la radio non si vede… bah…). Mi sono divertita e anche qui, bizzarro, è bastata una domanda (“com’è la tua giornata?“) per farmi cambiare punto di vista e ricordare che è tutta una questione di equilibrio. Non stupisce che laMario abbia poi definito la sua giornata con l’immagine di una scala a chiocciola…

PALCO: fatto!

Cirque du Bazura / Foto: Ian Deady
Cirque du Bazura / Foto: Ian Deady

Al Cirque du Bazura e al Varietà della Caduta, con un anticipo di san Valentino, pagine come suggerimenti per cuori in tempesta e smarrimenti, ma anche, al solito, per risolvere problemi concreti e quotidiani: sappiamo tutti stringere, ma qualcuno ha imparato a lasciare andare? Seguite i prossimi avvincenti appuntamenti per capire di cosa diavolo io stia parlando…

SPAZIO PUBBLICO: fatto!
Continuo indomita e incurante delle condizioni atmosferiche le mie sortite torinesi in Piazza Carignano e Piazza Carlo Alberto. Nei fine settimana, quasi sempre, mi si trova lì, spesso armata di biscotti e buone intenzioni.
Il tè lo portate voi, ça va sans dire

SKYPE: fatto!gennaio
Anche il vis-à-vis virtuale è coperto. Funziona. Non ho ancora avvisato tutti quelli che avevano chiesto, ma sono più lenta della mia connessione, perdonate.

In tutto questo, ho anche trovato il tempo di leggere libri bellissimi con cui rinnovare il mio carretto.

Riepilogando: se chi ben comincia è a metà dell’opera, io con questo Gennaio dovrei stare a posto fino a Giugno, no?
Ora fatevi vedere voi, diamine! Vi aspetto.

im/PRESS/ioni

Un settimana nella quale la Lettrice vis-à-vis è entrata nello sguardo e nell’immaginario di chi è in cerca di buone notizie da diffondere. La Stampa e Panorama, nomen omen.

Diego Molino, de La Stampa, ha saputo raccontare assai bene il senso della relazione che inseguo e abbraccio con il mio lavoro. Ha colto un incontro per tutti, riscaldando il mio ultimo pomeriggio festivo in Piazza. Ha descritto con accuratezza e precisione il molto che è racchiuso in così (apparentemente) poco. LaStampa_8gennaio Fedele al titolo della testata, Gianni Pintus di Panorama tratteggia la cornice in cui mi muovo e agisco. Lo spazio che mi accoglie; la strada che, si intuisce, mi ci ha condotto con la mia bicicletta; l’idea con cui lo arredo; la luce gentilmente fornita dagli ospiti e grazie alla quale vediamo tutti più lontano.   PANORAMA 15 genniao 2015

Spazio. Pubblico.

spazio.pubblico
Lo spazio è quello che divide me, in attesa, da te, in transito.
È quello osservabile attraverso la variante ortogonale che inserisci nel tuo attraversamento lineare.
Si misura con il tempo che separa lo sguardo posato l’uno sull’altra dal riconoscerci, e poi conoscerci.
Si valuta come lavoro, si esprime in joule: corrisponde a una variazione energetica di stato che intercorre fra prima e dopo la nostra azione reciproca.
È esposto e vulnerabile, pubblico e intimo.
Un salotto in cui si entra con il cappello, un campanello che trilla di corsa in bicicletta, un libro di cui si coglie una sola pagina, una persona di cui si abbraccia un istante per tutti.
Lo spazio esterno e interno si confondono, sono permeabili, compenetrati, accessibili.
Lo spazio è pubblico, è il pubblico, di cui io faccio parte insieme a te, in questa allegra confusione che riempie di possibilità. Di spazio.

Ieri l’energia ha sviluppato abbastanza calore da fare alzare la temperatura. Dopo molti giorni gelidi di lavoro in piazza, le relazioni hanno trasformato il clima.
Fino alla Befana la Lettrice occupa la sua porzione di spazio e di attesa, per generare calore condiviso esattamente nel centro della città.

Una Lettrice in regalo? Ecco il tutorial!

Volete regalare o regalarvi una delle Formule della Lettrice vis-à-vis, di persona o a distanza, ma non sapete come fare?
Niente paura, c’è qui il pratico e rapido tutorial per muovere i primi passi verso il regalo più personale che potete farvi.

A NATALE REGALA LA LETTRICE!

Cerchi un regalo per l’immaginazione? Per chi ha già tutto, tranne un momento per sé? Cerchi qualcosa che parli di te, con te, per te? Cerchi il regalo che non c’era? Adesso c’è!

regalo

A NATALE, REGALA QUALCOSA DI PERSONALE con LA LETTRICE VIS-à-VIS Incontri, conversazioni e piccole letture dedicate. Vicini o a distanza, soli o a piccoli gruppi, in libertà o a tema, momenti di relazione unica e irripetibile. Come la pagina giusta per la persona giusta.

ECCO LE PROPOSTE PER NATALE 2014

FORMULA CLASSICA VIS-à-VIS Formula 1: Vis-à-vis a distanza COSA: 20’ di conversazione a tu per tu e lettura via SKYPE, una micro-relazione che attraverso una pagina offre un punto di vista alternativo sulle cose COME: invio di una mail con semplici istruzioni e catalogo, contatto skype e appuntamento. PER CHI: 1 persona; ideale per chi abita lontano, per chi ha poco tempo e molti impegni, o per chi vorrebbe un momento dedicato ma non è a proprio agio con l’eccessiva vicinanza  ——8s3 Formula 2: Vis-à-vis a domicilio COSA: 20’ di conversazione e lettura a tu per tu nel luogo indicato dall’ospite. Una relazione dedicata e una ricerca dagli esiti spesso inaspettati. COME: la Lettrice si presenta con una selezione di testi adeguata (la stessa delle azioni nello spazio pubblico) e il catalogo originale per una ricerca fruttuosa. PER CHI: 1 persona; per chi vuole un momento di attenzione, di ascolto e relazione, chi cerchi in pagine e parole nuove idee e spunti di conversazione

Letto a puntino

FORMULA MENU Incontri dedicati a piccoli gruppi, interventi con menù fisso a scelta ( i libri e le pagine possono variare nel tempo e per l’occasione, a intuizione della Lettrice) Formula 3: Menù COSA: 2 ore di conversazioni, piccoli giochi di relazione, letture a tema, per piccoli gruppi. Nel luogo concordato con l’ospite (casa, ristorante, libreria, giardino,…). Un modo originale per conoscersi attraverso pagine, parole, intuizioni e memorie. COME: scelta di uno fra i menù a disposizione, sulla base delle esigenze personali o in collaborazione con la Lettrice. L’evento è compatibile e realizzabile durante una cena, un aperitivo, una merenda, una passeggiata. I MENU: intuizioni, digressioni, assaggi e connessioni sui grandi temi di: A) CIBO / B) SENTIMENTI / C) PAESAGGI E MOVIMENTI PER CHI: da 2 a 15 persone, conoscenti desiderosi di farsi sorprendere o sconosciuti curiosi. Il livello di prossimità può essere concordato, alternando momenti comuni a piccole relazioni vis-à-vis

FORMULA QUALCOSA DI PERSONALE Incontri dedicati a piccoli gruppi, interventi con biblioteca personalizzata e concordata con l’ospite sula base di interessi e inclinazioni specifiche Formula 4: Qualcosa di Personale COSA: 2 ore di conversazioni, piccoli giochi di relazione, letture a tema, per piccoli gruppi. Nel luogo concordato con l’ospite (casa, ristorante, libreria, giardino,…). Un modo originale per conoscersi attraverso pagine, parole, intuizioni e memorie. COME: previa conversazione e accordo con l’ospite, selezione di un catalogo personalizzato per l’occasione. E’ possibile la segnalazione minima di alcuni testi, compatibilmente con i tempi di lavorazione. L’evento è realizzabile durante una cena, un aperitivo, una merenda, una passeggiata. PER CHI: da 2 a 15 persone, conoscenti desiderosi di farsi sorprendere o sconosciuti curiosi. Il livello di prossimità può essere concordato, alternando momenti comuni a piccole relazioni vis-à-vis

Per informazioni e prenotazioni: lalettricevisavis@gmail.com oppure tel 339.4739782

Regala “Qualcosa di Personale” alla Liberia Il Ponte sulla Dora

Sabato 13 dicembre, dalle 15.30 alle 19
alla Libreria Il Ponte sulla Dora, via Pisa 46 (Torino)
con la Lettrice vis-à-vis regalare un libro è QUALCOSA DI PERSONALE

testata

Un pomeriggio in compagnia della Lettrice vis-à-vis per aiutarti a scoprire, con Qualcosa di personale, il libro giusto per la persona giusta.

Hai pensato di regalare o regalarti un libro per Natale? Vuoi scegliere in compagnia e con un sistema unico e dagli effetti inaspettati? La Lettrice è a tua disposizione con un catalogo originale e personalizzato.

Piccole conversazioni dedicate, una scatola piena di foglietti da interpellare come oracoli, domande, giochi e associazioni di idee per scoprire che il libro giusto è proprio quello che meno ti aspettavi.
A metà strada fra consigli di lettura e passeggiate letterarie, le conversazioni con La Lettrice sono esperienze personali e condivise, singolari e diffuse, sempre sorprendenti, come i libri migliori sanno essere.

La Lettrice vis-à-vis allestisce il suo salottino nel ventre accogliente della libreria Il Ponte sulla Dora per condividere con te tutti i suoi segreti. Come sempre, la pagina giusta per la persona giusta, si nasconde in attesa di essere rivelata attraverso una piccola, unica, amichevole conversazione.

La partecipazione è libera, in qualunque momento del pomeriggio. La prenotazione è consigliata. Il libero contributo al sostegno dell’impresa gradito.

#altrocheamazon
http://www.ilpontesulladora.it/?p=2770

Raccontarsi in una pagina

10629756_10205106333080221_7881667876558176669_n
Daniela Trebbi mi aveva preannunciato che saremmo state insieme un’oretta, più o meno. Allora mi sono attrezzata per provare a raccontare questo nuovo mestiere proprio nel modo in cui lo pratico.
A volte chi sono, cosa faccio, e come non si capisce. Parlo complicato. Così ho deciso di far parlare loro, le pagine.
Poiché le domande sono la cosa importante, lo ripeto sempre (e via con “Guida galattica per autostoppisti”, non poteva mancare), Daniela ha chiesto “chi? cosa? come? perché?” e Robert MacFarlane, Alksandar Hamon, Valeria Parrella, W. Szymborska, Galeano, H. Tignanelli e altri, letti o nascosti nella conversazione, hanno risposto con me.
Daniela mi ha detto che ho una “voce radiofonica”.
Quella era l’unica cosa di me che non tremasse, stamattina.
Grazie mille @Daniela Trebbi e Radio Flash.
Per l’ospitalità calorosa e sorridente, le domande, lo spazio dove appoggiare i libri (senza i quali mi sarei sentita persa) e quello per le millemila parole che ho diffuso ovunque. Grazie per avermi dato l’opportunità di raccontare quello che faccio con le persone attraverso le persone e le loro idee.
Mi sono divertita tantissimo sia a trovare il modo che a condividerlo.
Quando siamo arrivati ad “attraversare” anche l’ Assemblea Cavallerizza 14:45, il cerchio si è chiuso perfettamente. Grazie! Torno quando volete.
(Grazie, infine, anche per la mano ferma nella foto..!)

On Air

OGGI!

Venerdì 7 novembre
▶ Ore 11.00 – 12.30 Flash Town su Radio Flash FM 97.6 diretta streaming www.radioflash.to.

radio

Dice che si sente alla Radio Flash, oggi. Dice che l’ha chiamata Daniela Trebbi per raccontare di nuovi mestieri torinesi. Dice: nuovi.
In effetti che sia nuova, la cosa che fa, lo dicono in molti da quasi due anni. Sorridono, mentre parlano. Cosa significa tutto ciò? E’ un mistero. Dai tempi di Orson Welles non se ne trasmetteva uno simile…
Fortunelli, La Lettrice vis à vis – Chiara Trevisan vibrerà ondivaga per voi!

Porta una borsetta di libri, per raccontarsi. Si veste bene (anche se non si vedrà) e si prepara a sorridere molto (che quello si vede, eccome, anche in radio).

Non vede l’ora… ASCOLTATORI: ASCOLTATELA!