Figurine da Letti di Notte fonda alla Trebisonda

Letti di notte. Per chi c’era, per chi avrebbe voluto esserci, per chi ha bevuto, letto, guardato, sorriso e stupito in nostra compagnia, qui le figu da collezionare e il racconto della serata.

Metti la prima notte d’estate in una libreria che ti tiene sulla rotta. Metti una LIBRAIA, Malvina, intraprendente e spiritosa, circondata da nottambuli.
Affiancale una LETTRICE VIS-à-VIS che accoglie un ospite alla volta nel suo angolino, ma non si tira indietro se si tratta di dar voce alta alle parole di una “Vita agra”.
Completa il gineceo con Elisabetta Libanore che apre le porte e diffonde i segreti di mondi creduti silenziosi sotto un chador.
A metà nottata, tra un bicchiere di vino, una pagina e l’altra, si è capito: qui si parla di cose che ci riguardano. Le “Vite al centro” del documentario di Fabio Ferrero, mescolate alle pagine di Bianciardi, Olivetti, Levi, cambiano la prospettiva sul quotidiano.
Lucio Villani lo spiega chiaramente: “MAMMA! Se ci leggi è giornalismo, se ci quereli è satira” Il contundente n°10 della rivista di graphic journalism, dedicato a UNIFORMI E DIVISE, lascia senza fiato, a partire dalla copertina.
E’ notte fonda quando il lupo mannaro degli SLAMMER, Giacomo Sandron, arriva per dare voce alle pagine folli del Libro Bianco di Rafael Horzon Scritturapura Casa Editrice) Lettori scatenati, interpreti appassionati, un’ospite infaticabile che tira giù la serranda solo quando non c’è più niente da dire (quindi, praticamente mai).
E’ accaduto il 21 giugno, ma, credetemi, se non perdete la Trebisonda vi può capitare di continuo…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...