A cosa serve tutto ciò?

A parte fornire l’occasione a mia madre di raccomandarmi maggiore calma e compostezza nell’enunciazione delle mie questioni. A parte garantirmi le critiche della Figlia (15enne) per l’eccesso di trucco. A parte darmi l’impressione di frequentare brevemente un circo frenetico, in cui vengo introdotta con entusiasmo e immediatamente sostituita da un altro numero, ma posso restare a guardare lo spettacolo.
A cosa serve l’improvvisa “scoperta” che i media e le persone sembrano aver fatto della Lettrice?
A molto, a me. Mi dà l’occasione preziosa di raccontare un’idea di arte, spazio pubblico e lavoro costruita nel tempo, che solo con attenzione si può percepire incontrandomi in azione.
Passaggio dopo passaggio, tra radio, tv, blog e conversazioni, cerco di aggiungere un pezzetto delle cose che ho da dire. Delle cose in cui credo e che pratico con fermezza e determinazione, nonostante i costi, e grata dei benefici.
Semino briciole di senso (il mio, s’intende) tra emittenti radio e televisive.
Chi sei? Cosa fai? Perché lo fai? Come è iniziato tutto? Come è continuato tutto? Che senso ha? Ma ci vivi? Cosa ne pensa la tua famiglia?
Rispondo a domande e ne provoco di nuove.
Perché proprio in strada? Perché proprio i libri? Cosa succede alle persone che incontri? Cosa succede a te, dopo ogni incontro? Hai mai pensato di smettere?
Mi viene chiesto, e io chiedo a me stessa.
Ogni volta, aggiungo un puntello alla domanda, la sostengo, la oriento per essere guardata in modo diverso.
E, intanto, a piccoli passi, in tanti ascoltano. E poi vengono in piazza (quella reale, Piazza Carignano, quella virtuale, fb) e ne parlano con me.
Ecco, parte del senso è questo: continuare una conversazione iniziata cinque anni fa.
Tra qualche giorno, proverò a scrivere qui qualche risposta.

Nel frattempo, metto i primi link dove trovare quelle che ho già dato. Altre, sembra, seguiranno:

Fahrenheit (1:45:20)
La vita in diretta
Siamo noi
TorinoOggi
Slash Radio Web
Petrarca

 

Annunci

Una risposta a “A cosa serve tutto ciò?

  1. Ottimo lavoro il tuo. Ci siamo conosciute a Mantova. Chiara è una persona molto solare e con le sue letture regala una pausa di lettura davvero bella. Daniela

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.